IL TERRITORIO DI PRODUZIONE

Il territorio di produzione dell’olio extra vergine d’oliva “ Polejo” ricade in un areale altamente vocato all’olivicoltura. Costituito dalle colline che dal Golfo di Squillace risalgono verso i primi contrafforti delle Serre, tutto questo territorio è fortemente caratterizzato dalla presenza dell’olivo. La nascita di Badolato risale intorno alla prima metà del X secolo, per volere di Roberto il Guiscardo duca di Calabria, che, nel 1080 decise di edificare "un pacifico borgo" là dove già risiedevano poche capanne di poveri pastori. Il borgo sin dalle origini ebbe scopi eminentemente difensivi come confermato dalla cinta muraria e dal castello signorile risalenti circa al XII secolo; quest'ultimo, in particolare dotato di torre, fungeva da punto d'avvistamento contro le invasioni dei Saraceni o dei turchi, che afflissero la Calabria per tutto l'Alto Medioevo. Purtroppo poco o nulla rimane oggi a testimonianza della fortificazione, se non la struttura stessa del paese. Badolato divenne nel tempo un importante punto di riferimento per le zone circostanti, come fulcro della religiosità essendo frequentato da monaci Basiliani, Francescani e Domenicani, che costituirono numerose confraternite, ancora oggi operanti e occupate nella gestione e custodia delle magnifiche chiese e dei conventi edificati nei secoli passati.

Ed è, da questa terra florida, solare e mediterranea, che ha fondato sull’agricoltura e sulle coltivazioni, più tradizionali, come l’ulivo, le basi della propria civiltà, che ha origine la produzione di olio dell’Azienda Pultrone.